News

04.04.2019

Newsletter del 04.04.2019 - Assegno al nucleo familiare in forma telematica

Gentile cliente, con la presente vogliamo informarLa che a partire dal 01 aprile 2019 le richieste di assegno al nucleo familiare INPS devono essere presentate esclusivamente in forma telematica. In precedenza i dipendenti potevano consegnare al loro datore di lavoro il modello cartaceo ANF/DIP (SR16) debitamente compilato, che poi procedeva all’erogazione in busta paga. Adesso devono, eventualmente con l’assistenza di un patronato, presentare le richieste in forma telematica direttamente all’INPS (www.inps.it – solo con PIN o SPID). Compiuti i controlli formali e sostanziali, l’istituto comunica al datore di lavoro gli importi da erogare in busta paga.

Le richieste presentate entro il 31.03.2019 valgono ancora fino alla loro scadenza naturale (30.06.2019). La novità riguarda anche eventuali richieste di arretrati per periodi passati, presentati a partire dal 01 aprile 2019.

Ulteriori informazioni sono reperibili dal sito INPS: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemDir=50091 (in alternativa può utilizzare la funzione di ricerca e inserire „Assegno per il nucleo familiare: Lavoratori Dipendenti di Aziende Attive“)

continua chiudere

28.06.2018

Newsletter del 28.06.2018 – pagamento in contanti delle retribuzioni

Gentile cliente, dal 01/07/2018 non è più consentito ai datori di lavoro privati di pagare le retribuzioni ed i compensi in contanti. La retribuzione ed acconti di essa, dal 01/07/2018 dovranno essere corrisposti mediante una banca o un ufficio postale:

Ø  bonifico sul conto corrente identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;

Ø  strumenti di pagamento elettronici;

Ø  emissione di assegno non trasferibile consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato (costo aggiuntivo di ca. Euro 15 a 20).

Anticipi in contanti per fondo spese corrisposti ai dipendenti non rientrano nel divieto, perché non si tratta di retribuzione. Le disposizioni non sono applicabili ai rapporti di lavoro domestico.

Per il datore di lavoro o committente che viola il divieto di retribuzione in contanti è prevista la sanzione pecuniaria da 1.000 a 5.000 Euro.

continua chiudere

22.02.2016

Orari di apertura ridotti dal 23.02.2016 al 01.03.2016 - SCADENZA IMPORTANTE CU 2016

Gentili clienti, a causa dell’imminente scadenza per la compilazione e l’invio telematico del modello CU 2016, il cui termine viene di volta in volta anticipato dall’Agenzia delle Entrate, ci vediamo costretti a tenere chiusi i nostri uffici di pomeriggio.

Dal 23.02.2016 al 01.03.2016 compresi, saremo reperibili nelle seguenti fasce orarie: Dal Lunedì al Venerdì: dalle 8:30 alle 12:30, Pomeriggio: chiusi.

Per questioni urgenti o emergenze potrete sempre rivolgervi al vostro addetto paghe tramite Mail. Vi ringraziamo della comprensione e della collaborazione.

Archiv

© 2014 WHW Part.IVA: IT02818060218